Email marketing: definizione, vantaggi e strumenti

Non importa chi sia il tuo pubblico di destinazione, è probabile che l'email marketing faccia parte della tua strategia di marketing complessiva.

Ma, con sempre più persone che ottengono informazioni e interagiscono con i post sui social media e alcuni che eliminano automaticamente le cose nella loro cartella "promozioni", vale davvero la pena di e-mail marketing nel 21st secolo?

La risposta breve è sì! Continua a leggere per scoprire perché l'email marketing dovrebbe ancora far parte del tuo piano di marketing.

Cos'è l'e-mail marketing?

In poche parole, l'email marketing può essere definita come qualsiasi comunicazione e-mail inviata a un potenziale cliente con l'intento di convertirlo in una vendita. Ma come marketer, è meglio pensare all'email marketing come a un flusso di comunicazione personalizzato che costruisce una relazione di fiducia tra te, il tuo marchio e il tuo contatto.

Come funziona l'email marketing?

Esistono due tipi principali di email marketing: in entrata e in uscita. Inbound è generalmente utilizzato dai marchi B2C, mentre l'outbound è solitamente per i B2B.

Ci concentreremo principalmente sul marketing in entrata, ma la cosa da sapere sul marketing in uscita è che viene spesso utilizzato per marketing di contenuti e-mail impegnarsi con altre società per collaborazioni e collegamenti a ritroso.

Altrimenti, quando iniziare con l'email marketing, prima devi guadagna abbonati e-mail. Quindi, crei campagne di email marketing orientato al tipo di persone che si sono iscritte alle tue e-mail.

Dopo qualche test a/b per le tue campagne di email marketing, dovresti iniziare a capire cosa funziona con la tua particolare clientela ed essere in grado di creare messaggi che soddisfino al meglio i tuoi obiettivi.

Ma l'email marketing vale la pena in un mondo in cui ci sono così tante altre opzioni? Diamo un'occhiata ad alcuni vantaggi.

Vantaggi dell'email marketing

L'email marketing è solo uno dei tanti canali che possono essere utilizzati in una strategia di marketing digitale, ma è potenzialmente il più efficace. Alcuni dei vantaggi dell'utilizzo dell'email marketing includono:

  • L'email ha un ROI medio di $ 44 per ogni $ 1 speso.
  • Quasi tutti gli americani controlla la posta elettronica almeno una volta al giorno e molti Millennial e Gen Z preferiscono la pubblicità via e-mail rispetto ad altri tipi.
  • L'e-mail è accessibile: i clienti non devono uscire di casa o essere esperti di tecnologia per interagire con i tuoi materiali di marketing.
  • Quasi un terzo degli americani ha recentemente visitato il negozio o il sito di un'azienda dopo aver ricevuto un'e-mail. Può sembrare poco, ma ricorda: probabilmente non si sarebbero presentati senza l'e-mail.

Migliori pratiche e strategie di email marketing

Se vuoi che la tua campagna di email marketing abbia successo, devi prepararti al successo seguendo suggerimenti per l'email marketing sulle migliori pratiche e strategie.

Chiedi prima di inviare un'e-mail

Hai mai ricevuto un'e-mail e, quando hai rinunciato, hai dovuto controllare "Non mi sono mai registrato per questi messaggi?" È così fastidioso e sembra invasivo. Gli utenti potrebbero chiedersi: "Come hanno ottenuto il tuo indirizzo email? Quali altre informazioni hanno? Perché mai dovrei fidarmi di questa compagnia?"

Quindi, se vuoi il tuo campagna email per avere successo, chiedi l'autorizzazione prima di inviare la prima email.

Anche se la tua attuale lista di e-mail è piccola, mai e poi mai acquista liste email. Inoltre, se chiedi loro di "Inserisci il tuo indirizzo email per il 20% di sconto sul tuo primo acquisto!" o simili, rendilo molto chiaro così facendo iscrivili per altre pubblicità o un abbonamento.

Personalizza i tuoi messaggi

Personalizza le email ai tuoi iscritti. Forbes ha compilato un ottimo elenco di statistiche relative alle aspettative di personalizzazione, sia per l'e-mail che per altre parti del tuo marchio (come i consigli sui prodotti del tuo sito web). Alcuni punti salienti includono:

  • Il 70% dei Millennial è stanco delle aziende che inviano email irrilevanti
  • Il 71% di tutti i consumatori considera la personalizzazione prima di leggere o persino aprire le e-mail del marchio
  • Alcuni esperti di marketing affermano che le e-mail personalizzate hanno portato a un aumento delle entrate fino al 760%
  • I marchi segnalano il loro le conversioni sono migliorate fino al 202% quando utilizzano CTA personalizzati nelle e-mail

Con una lunga automazione del email marketing, puoi tenere traccia del sito web e dei comportamenti email dei tuoi contatti per creare messaggi pertinenti per loro. Ciò ti consente di segmentare i tuoi elenchi in modo da poter inviare solo e-mail utili a determinati gruppi di persone.

Un altro modo per assicurarti che i tuoi messaggi siano personalizzati è con an Campagna di gocciolamento e-mail, che invia e-mail solo quando attivato da eventi specifici.

Sii consapevole della frequenza con cui invii le email

Troppo spesso, i marketer eseguono un marketing elettronico invasivo e inefficace. Uno di 10 comandamenti per l'email marketing è "Ricorderai che 'il tempismo è tutto'" per una buona ragione: i clienti vogliono sentirti, ma non vogliono sentirti costantemente.

Anche se può sembrare controintuitivo, spesso significano meno e-mail maggiore impegno. Quindi, meno è davvero di più!

Non far perdere tempo a nessuno

Mantieni i tuoi messaggi brevi e diretti al punto. Il numero di consumatori che utilizzano dispositivi mobili è in crescita e più della metà delle e-mail aperte ora avviene su un dispositivo mobile. Pertanto, il modo migliore per comunicare è attraverso messaggi concisi, colloquiali e pertinenti.

Guarda le tue metriche

Se non stai monitorando il tuo KPI di email marketing, non saprai quanto sia stata efficace la tua strategia di email marketing. Fortunatamente, molti pacchetti e piattaforme di email marketing offrono funzionalità di reporting, quindi saprai cosa funziona e taglia ciò che non funziona.

Storia e tendenze dell'email marketing

In questi giorni è difficile immaginare la vita senza e-mail, ma l'email marketing ha una storia leggendaria che continua ad evolversi.

Nel 1971, Ray Tomlinson inviò la prima e-mail in assoluto. Quindi cosa diceva il messaggio in questo salto storico nella comunicazione? Tomlinson dice che era "qualcosa come QWERTYUIOP".

Sette anni dopo, Gary Thuerk, il marketing manager di Digital Equipment Corp, ha inviato la prima e-mail di massa, che ha promosso le macchine DEC a 400 utenti tramite Arpanet. L'e-mail promozionale ha funzionato, poiché ha generato vendite per un valore di 13 milioni di dollari.

All'inizio degli anni 2000, lo spam stava diventando un problema enorme. Così nel 2003, il presidente George W. Bush ha firmato la legge CAN-SPAM come parte di uno sforzo nazionale per combattere l'ondata di e-mail non richieste.

Gli esperti di marketing sapevano di aver bisogno di adeguare le proprie strategie di email marketing se volevano raggiungere il proprio pubblico.

Poi, è arrivato il 2020. Quell'anno sono successe molte cose, ma parliamo solo del Rinascimento dell'email marketing. Il marketing basato sulle autorizzazioni, noto anche come marketing in entrata, ha cambiato il modo in cui i marketer e i consumatori si relazionano tra loro.

L'e-mail svolge un ruolo importante nel percorso dell'acquirente in entrata. Rimanendo in contatto con i potenziali interessati tramite il i giusti tipi di email, puoi contribuire a creare relazioni e ad avvicinare i lead alle conversioni.

Guardando avanti: tendenze nell'automazione dell'email marketing

Oltre alla crescita già sperimentata, ci sono anche nuove tendenze da tenere d'occhio.

Programmi fedeltà via e-mail

I programmi di fidelizzazione avranno un ruolo maggiore nell'automazione dell'email marketing. Questi programmi consentono ai professionisti del marketing di esaminare più da vicino i dati dei propri clienti. Queste informazioni consentiranno ai professionisti del marketing di comprendere meglio i desideri e le esigenze dei loro clienti e come rispondono a determinate campagne.

Email ricca di immagini

Per catturare l'interesse dell'utente mobile, le e-mail ricche di immagini svolgeranno un ruolo maggiore nell'e-mail marketing. Gli esperti di marketing possono utilizzare l'imaging per creare scatti dietro le quinte, anteprime dei lanci di nuovi prodotti e immagini basate su storie per catturare l'attenzione del potenziale cliente. Le immagini devono essere abbastanza sorprendenti da essere condivise, poiché è probabile che i social media continuino a dominare la vita di molti consumatori.

Email e intelligenza artificiale

Aspettati che l'intelligenza artificiale svolga un ruolo molto più importante nell'email marketing. Oltre ai suoi vantaggi per l'automazione dell'email marketing, l'intelligenza artificiale consentirà una maggiore personalizzazione, ottimizzazione, reporting, segmentazione e automazione dei contenuti con conseguente campagne di marketing più rapide ed efficaci.

Come scegliere un'agenzia di email marketing

Domande che devi porre prima di investire in un'e-mail piattaforma di marketing automation:

Sarà meglio il mio? gestione mailing list?

Include modelli e analisi che fanno risparmiare tempo?

Ha opzioni di opt in / opt out?

È conforme alle normative più recenti / mondiali?

È compatibile con i dispositivi mobili?

Può gestire il mio? sfide dell'email marketing?

Se guardi SharpSpring, la risposta a tutte queste domande è "sì".

La nostra piattaforma di crescita dei ricavi include eccellenti di marketing software di posta elettronica che porterà le campagne di email marketing della tua azienda in perfetta forma.

Potremmo essere in grado di aiutarti ad affrontare anche altri punti deboli.

Risorse gratuite per l'email marketing

Se sei pronto per iniziare, dai un'occhiata ad alcune delle risorse gratuite di SharpSpring per farti strada.

Aziende 5,000. 30 milioni di e-mail meno inviate. Più aperture, più clic.
Stato di marketing e-mail per le agenzie
Cosa c'è di nuovo nel marketing e-mail? Un sacco!
Uscire dalla cartella Spam e nella Posta in arrivo

Prenota la tua demo di SharpSpring oggi.

Guida completa all'automazione dell'email marketing